Ubisoft: Assassin's Creed Origins offrirà un'esperienza di gioco molto personalizzata  33

Assassin's Creed Origins darà estrema libertà al giocatore

Da quando Assassin's Creed Origins è stato annunciato ufficialmente, Ubisoft ha dimostrato di nutrire grande fiducia nel suo nuovo progetto. La casa francese ha rimarcato che l'esperienza vissuta dai giocatori sarà molto realistica e al contempo estremamente variabile.

Nel numero di settembre di PC Gamer, il game director Jean Guesdon ha detto che i giocatori vivranno esperienze diametralmente diverse le une dalle altre e che l'intelligenza artificiale sarà molto più realistica rispetto al passato.

"È una caratteristica che vogliamo spingere. Vogliamo che i giocatori abbiano la propria personale esperienza, ciò significa meno sequenze scriptate e su binari", ha spiegato Guesdon. "Abbiamo creato un mondo, ci abbiamo collocato dei contenuti, abbiamo dozzine di quest e le persone che incontrerete vi racconteranno delle storie. Nel mentre, quando sarete immersi nel mondo di gioco, potranno accadere tante cose. Non ci saranno due persone che vivranno la medesima esperienza, è semplicemente impossibile".

"Abbiamo rivisto l'intelligenza artificiale in modo tale che tutti gli esseri viventi presenti nel mondo di gioco risultino realistici", ha proseguito. "I leoni saranno impegnati a cacciare le antilopi, i coccodrilli attaccheranno gli ippopotami se ce ne saranno nelle vicinanze e il mondo sarà vivo come mai prima d'ora".

In precedenza Ubisoft ha confermato Assassin's Creed Origins consentirà nuovamente di esplorare le tombe, come già era accaduto all'epoca di Assassin's Creed II. Vi ricordiamo che il lancio del gioco è previsto per il 27 ottobre su PC, PlayStation 4 e Xbox One.