450 persone per Assassin's Creed 2  39

Una folla di sviluppatori per creare le avventure di Ezio

Sebastien Puel, produttore di Assassin's Creed 2, ha rivelato a Now Gamer che il team attualmente impegnato sul nuovo capitolo dell'action-adventure Ubisoft conta attualmente ben 450 sviluppatori.

Questo maxi-organico è composto per il 75% da persone che avevano già preso parte alla creazione del primo capitolo, dunque la continuità stilistica è assicurata, ma con una forza lavoro decisamente ampliata per assicurare un nuovo standard qualitativo: "per creare Assassin's Creed ci sono voluti circa 4 anni, dunque è un'ottima cosa che siamo riusciti a mantenere gran parte degli sviluppatori che avevano lavorato al primo capitolo - conoscono profondamente il progetto", ha detto Puel. Inoltre, questo ha permesso di sfruttare tutto il potenziale creativo rimasto inespresso nel primo capitolo, potendo ora inserire molte delle idee che erano state sviluppate precedentemente, ma non si erano potute realizzare all'epoca.

Assassin's Creed 2 è atteso per questo autunno su "tutte le piattaforme della generazione attuale", secondo comunicazioni ufficiali. Ambientato per la maggior parte in Italia, tra Venezia e Firenze, il gioco vede protagonista il nuovo assassino Ezio.