Un ritorno di Syndicate non convince l'autore dell'originale  12

I prototipi nuovi mancano tutti dell'essenza originale

Secondo Sean Cooper, creatore dell'originale Syndicate di Bullfrog, un revival della serie al giorno d'oggi non sarebbe un'operazione convincente, come rivelato a IncGamers.

Secondo Cooper, il problema principale è dato dalla mancanza di comprensione, da parte di EA, di quella che era l'essenza del gioco originale, che non è riuscita a riaffiorare nei numerosi prototipi posti alla sua attenzione da EA nel corso di quasi 15 anni, secondo quanto riferito dal game designer.

"Ogni volta che vedo un prototipo di un nuovo Syndicate mi rendo conto che non è una buona interpretazione". Forse per un eccesso di zelo, gli sviluppatori di nuova generazione cercano di inserire troppe caratteristiche nuove nella struttura di gioco, che finiscono per far perdere completamente il feeling dell'originale. Cooper la mette giù molto semplicemente: "l'essenza del gioco era uccidere persone - ecco tutto" e quindi "grandi armi, tizi forti, essenzialmente dei terminator. Se devo uccidere tutti, lo faccio. Questo per me era in fondo l'essenza del gameplay".

Nonostante questo, persiste, e pare anche confermata, la voce che vuole gli Starbreeze al lavoro su un nuovo titolo della serie, di cui ancora non è chiaro se si tratti di un remake o di un vero e proprio nuovo capitolo.