Sul taglio di prezzo di PS3. Di nuovo.  54

Che barba, che noia.

Stavolta è Webdush Morgan, nella voce del celebre Michael Pachter, a riprendere l'argomento ormai riproposto millemila volte, in millemila salse, da millemila fonti e con altrettante millemila smentite: il taglio di prezzo di PS3. Non ce ne vogliate se continuiamo a riportarvelo, fuori fa caldo.
Ad ogni modo, stavolta il nocciolo del discorso è relativo alla previsione secondo la quale Sony effettuerà questo sospirato taglio di prezzo sulla sua console prima del primo ottobre se le vendite hardware americane continueranno a calare. Argomento per altro relativo a tutte e tre le console, non solo la piattaforma Sony. Pachter infatti ipotizza un calo generale sull'hardware di circa il 43%. Secondo l'analista Nintendo non riuscirà a raggiungere i suoi obiettivi senza un taglio di prezzo che prevede avvenire più o meno nello stesso periodo di quello di PS3 e per entrambe le console stima possa essere di circa 50$. Microsoft dovrebbe seguire il trend. E per citare qualche cifra, Pachter stima vendite di circa 350.000 pezzi per Wii, 225.000 per X360 e 165.000 per PS3 effettuate nel mese di giugno. I dati NPD che arriveranno nei prossimi giorni confermeranno o smentiranno i suoi calcoli.