I risultati finanziari di Electronic Arts  0

In perdita, anche EA

Anche Electronic Arts ha divulgato i propri risultati finanziari per il primo trimestre dell'anno fiscale in corso, rivelando un trend in negativo che sembra affliggere tutta l'industria videoludica, con picchi minori o maggiori. EA ha denunciato una perdita di 234 milioni di dollari, rispetto ai 95 dell'anno passato. Le vendite hanno subito una riduzione rispetto agli 804 milioni di dollari dell'anno precedente, attestandosi a 644 milioni del trimestre di quest'anno. Tuttavia i costi sono stati drasticamente tagliati, passando a 25 milioni rispetto ai 239 dell'anno precedente. I profitti per l'intero anno fiscale sono stimati fra i 3.7 ed i 3.85 milioni con una perdita per azione sull'intero anno prevista fra gli 0.85 ed i 1.5 dollari.
John Riccitiello commenta queste cifre dicendo tuttavia di aver raggiunto risultati migliori rispetto alle previsioni, grazie anche al successo dei Sims 3 e di EA Sports Active. Mentre il terzo capitolo del celebre simulatore di vita ha totalizzato 3.7 milioni di copie vendute, il personal trainer per Wii ha invece raggiungo i due milioni di pezzi. Fra le altre cose se ne attende un'espansione.
Riccitiello conferma anche il supporto alle due tecnologie di Microsoft e Sony rispettivamente Natal e la motion-tech di PS3. In che forma verrà rivelato verso la metà del prossimo anno.