Risen non ottiene una classificazione in Australia  27

Potrebbe non uscire sul mercato australiano, se non esce dall'impasse

Il nuovo RPG a mondo aperto di Piranha Bytes, Risen, rimane bloccato nell'ostico processo di classificazione adottato dal mercato australiano, non riuscendo ad ottenere l'appartenenza ad una delle categorie necessarie per l'immissione sul mercato.

Il problema noto, per quanto riguarda l'Australia, è rappresentato dal fatto che la categoria massima riconosciuta è "MA15+", ovvero "destinato ai maggiori di 15 anni", cosa che taglia fuori i prodotti che sono considerati inadatti ad un pubblico minorenne e che negli altri mercati ottengono la classificazione "18+". Questo, oltre alla selettività particolare del sistema di classificazione australiano.

Nella fattispecie, Risen è stato bloccato perché contenente "attività sessuale e uso di droghe correlato a incentivi o riconoscimenti". A quanto pare, nel gioco sono presenti delle "case d'appuntamento" nelle quali è possibile intrattenersi con varie prostitute, sebbene l'atto sessuale di per sé non venga mai mostrato. Inoltre, nell'isola che fa da scenario al nuovo RPG è presente una droga immaginaria chiamata "brugleweed", derivata da una particolare pianta e in grado di infondere rilassatezza ai personaggi. Tutto questo oltre a presenza di linguaggio scurrile in alcuni momenti.

Risen, in ogni caso, seguito spirituale di Gothic (mentre Gothic IV, ricordiamo, è stato affidato a Spellbound), dovrebbe uscire su Xbox 360 e PC il 2 ottobre.