Heavy RainDavid Cage spiega il ritardo di Heavy Rain ed elogia PS3 

Ah, il fascino delle pubbliche relazioni...

David Cage, responsabile dello sviluppo di Heavy Rain per Quantic Dream, ha spiegato quali siano i motivi della decisione di far slittare la sua data di rilascio al 2010, piuttosto che inserirlo nel periodo natalizio. Ci sono troppi titoli importanti che usciranno in quel periodo, spiega Cage, fra cui molti sequel di spicco. Uscire in un periodo così affollato con un nuovo IP potrebbe essere controproducente, farlo slittare e dargli più spazio e respiro è invece la strategia adottata dall'azienda.
Cage non perde poi l'occasione per esprimere il suo apprezzamento nei confronti di PS3, per cui Heavy Rain è esclusiva. "E' incredibile quante cose ci si possa fare. Puoi averci una video conferenza. E' un media center. Ti connette al tuo PC e ti permette di usare i tuoi filmati e canzoni." Il suo entusiasmo non termina qui, ma continua più o meno sullo stesso tono. Che si possa condividere o meno il suo entusiasmo, certamente se ne rimane contagiati.
Fra le altre cose Cage non perde occasione di indicare la possibilità del rilascio di una demo del gioco, anche se la cosa è ancora in discussione. Gioco che, per altro, dice di non poter più definire solamente come "videogioco", grazie alla sua totale interattività ed il modo in cui funziona. Come potremmo definirlo, dunque? Un'"esperienza interattiva"? Forse. Attendiamo di poterlo sperimentare. David Cage spiega il ritardo di Heavy Rain ed elogia PS3

TI POTREBBE INTERESSARE