World of WarcraftWoW: Cataclysm nel 2010, qualche info in più 

Un'espansione ricca di novità, attesa nel 2010

E' il momento di fare un po' il punto della situazione di questa terza espansione di World of Warcraft: Cataclysm, annunciata ieri sera nel corso della cerimonia di apertura del Blizzcon 2009.
Fra le novità più interessanti spicca quella dell'aggiunta di nuovi sistemi di avanzamento dei personaggi nel gioco. Uno su tutti, il nuovo sistema di Guild Avancement, che permette alle intere gilde di avere il proprio livello, fino ad un cap di venti, che avanzerà attraverso le normali attività di gioco come questing e raiding. Ci sarà un albero dei talenti per le gilde, anche, che permetterà di avere costi di repair inferiori, resurrezioni di massa ed altre cose.
Entrambe le nuove classi, Worgen e Goblin, avranno razziali di tutto rispetto, per la gioia dei giocatori veterani. I Worgen avranno il darkflight, che aumenterà la velocità, mentre i Goblin godranno di una cintura di razzi che sparerà contro i nemici. Abilità PvP, chiaramente, per la gioia di chi ci si dovrà scontrare.
Le nuove combinazioni razze/classi faranno inorridire gli amanti del lore di Warcraft e sono francamente davvero discutibili: avremo tauren paladini, gnomi preti e shamani nani. Per non parlare dei troll druidi.
C'è però un gradito ritorno, per i giocatori anziani: Ragnaros è incavolatissimo ed in cerca di vendetta. Con le sue fiamme cercherà di deforestare il mondo ed arrivare al World Tree, al grido di from fire be purged che ancora stilla qualche lacrimuccia nei vecchi fan del gioco.
Non ci saranno invece aggiunte all'albero dei talenti. Il nuovo cap level sarà 85, ma non avremo talenti in più. Ci sarà tuttavia la possibilità di avanzare sul Path ot the Titans, che si dividerà in diversi percorsi accessibili dalle diverse classi. Apparentemente, però, tutte le classi potranno in effetti percorrere tutte le strade, anche se il sistema non è ancora chiaro. Resta invece chiaro un altro dettaglio: la nuova professione, Archeology, sarà legata in maniera strettissima con il Path of the Titans, rendendola di fatto indispensabile per l'avanzamento delle gilde.
Si tratta di una serie di novità che certamente, affiancate a quelle sul revamp dei vecchi dungeon, Deadmines e Shadowfang Keep, alle nuove zone, fra cui il sospiratissimo Uldum ed alla rivoluzione avvenuta in Azeroth, fa pensare alla conclusione di una storia. Che sia l'ultima espansione di World of Warcraft? Riteniamo che sia probabile. WoW: Cataclysm nel 2010, qualche info in più