Anche l'industria del porno occidentale vuole arrivare a PlayStation Network  63

Il capo di Vivid approva il progetto DDM.tv

Il co-fondatore della compagnia Vivid Entertainment Steven Hirsch è rimasto molto favorevolmente impressionato dall'iniziativa attuata in Giappone con DDM.tv, il particolare servizio di digital delivery dedicato ai video per adulti attraverso il PlayStation Network.

Secondo Hirsch, anche in occidente si dovrebbe intraprendere un'iniziativa simile su PSN, possibilmente strutturata con una sorta di abbonamento fisso pre-pagato, e spera che Sony prenda in considerazione l'idea anche per altre regioni. "Dal momento in cui viene inserito un appropriato sistema di verifica dell'età, non c'è ragione per cui i consumatori non possano vedere film per adulti su qualsiasi strumento essi desiderino", ha detto il capo di Vivid (una delle maggiori major del porno americano, se non si fosse capito), "è troppo presto per capire esattamente quanto una mossa del genere potrebbe aiutare il nostro business, ma certamente possiede un grande potenziale".

Il servizio DMM.tv, a cui si riferisce Hirsch, è un Blu-ray da inserire all'interno di PlayStation 3, che sblocca la possibilità di scaricare e vedere in streaming vari contenuti a luci rosse.