I giocatori non vogliono una nuova Xbox, secondo Spencer di Microsoft  72

Meglio investire su Natal e sugli aggiornamenti software

Il capo dei Microsoft Game Studios Phil Spencer afferma che il mercato non è ancora pronto per l'immissione di una nuova console, cosa che giustifica la concentrazione del produttore di Redmond sull'ampliamento delle capacità della macchina esistente al momento.

Spencer sostiene di essere d'accordo con quanto detto da Don Mattrick sull'uscita di Natal, ovvero che sarebbe stata come una nuova generazione di console sul mercato. "Per quanto riguarda l'immissione di nuovo hardware sul mercato, che altro potremmo fare? Mettere più memoria? Non credo che sia il punto, ci piace lo stadio a cui siamo arrivati con la macchina - Xbox 360 al momento ha un ottimo prezzo, i consumatori non vogliono un altro prodotto da 400 dollari da comprare adesso", si legge su Develop.

E' dunque il software il campo in cui Microsoft ha intenzione di investire maggiormente al momento: "vogliamo invece che i consumatori e gli sviluppatori sappiano che avranno un grande ritorno su quell'investimento iniziale nell'hardware", d'altra parte il software rappresenta "il cuore e l'anima" della compagnia di Redmond, secondo Spencer. Come quanto fatto con Xbox Live e la New Xbox Experience, si tratta di fornire un supporto e un evoluzione continua all'esperienza di gioco.