Naughty Dog al lavoro su espansioni di Uncharted 2 e "quello che verrà dopo"  63

Drake non si adagia sugli allori

Il multiplayer designer di Naughty Dog, Justin Richmond, frena a stento l'entusiasmo per il lavoro appena concluso sul secondo capitolo di Uncharted, e si trova già lanciato verso il futuro.

Richmond e gli altri stanno infatti al momento "lavorando su DLC per il prossimo periodo", secondo quanto riportato da Eurogamer.net, confermando il prossimo arrivo di espansioni per Uncharted 2: il Covo dei Ladri. "Quello che vedrete è probabilmente più della tipologia competitiva: più mappe, più modalità, cose di questo tipo. La roba cooperativa è enormemente più impegnativa dal punto di vista del tempo da investire e della stessa dimensione fisica del codice da costruire".

Tuttavia, "non dico che non potrà succedere", ma "per quanto riguarda il prossimo futuro non abbiamo intenzione di dedicarci al cooperativo". Parlando appunto di questa modalità, e di tutti i materiali che non sono stati inseriti in questo secondo capitolo per un motivo o per l'altro, traspare tra le righe il riferimento al prossimo capitolo, anche perché ci sono aspetti di Drake che devono ancora venire in luce, e tante idee che non sono state inserite in questo capitolo ma che "ci sono ottime chance di poter utilizzare in futuro". Dunque "Ci sono intere sfaccettature di Drake di cui non abbiamo ancora parlato. Drake è un personaggio interessante perché ci sono tante cose nel suo passato che noi sappiamo ma che ancora nessun altro sa", afferma Richmond, "lo vedrete... ma c'è molto altro da mostrare, di sicuro".

Il grosso lavoro fatto per evolvere il motore grafico non andrà certo buttato, ma porrà le basi per "qualsiasi cosa faremo prossimamente", dice il designer di Naughty Dog, confermando in effetti la medesima idea di Amy Hennig, per la quale Naughty Dog avrebbe ancora qualcosa da mostrare in futuro su Uncharted. Intanto, Uncharted 2: il Covo dei Ladri è atteso per il 16 ottobre, appena recensito da Multiplayer.it.