The Witcher: Rise of the White Wolf è in pausa, non ha a che fare con il secondo capitolo  16

Qualche delucidazione da CD Projekt

CD Projekt fa un po' di chiarezza a Eurogamer sulla situazione attuale dei lavori presso i propri studi.

Tiene a specificare, in particolar modo, la distinzione esistente tra The Witcher 2: Assassins of Kings e The Witcher: Rise of the White Wolf che rimangono due cose ben distinte. Su quest'ultimo, ovvero la versione console del primo capitolo dell'action-RPG che tanto successo ha riscosso su PC, fa sapere che non è stato cancellato, quanto piuttosto messo in pausa in seguito ai problemi finanziari collegati alla collaborazione con Atari, dunque non è escluso che possa tornare in pista.

In ogni caso, i lavori si concentrano al momento su The Witcher 2: Assassins of Kings, vero e proprio seguito per PC, PlayStation 3 e Xbox 360 (la natura multipiattaforma sembra confermata, al momento), costruito su un motore grafico nuovo (evoluzione del precedente) e con svariati cambiamenti anche in termini di gameplay, soprattutto per quanto riguarda il sistema di combattimento. Per quanto riguarda il video comparso tempo fa su YouTube, il producer Thomas Gop fa sapere di aver ricevuto feedback molto positivi, ma anche che si trattava di una versione alpha ancora molto embrionale, e dunque distante dalla qualità finale del prodotto, che sarà dunque superiore a quanto visto finora.