Ju-On: RancoreUna data italiana per Ju-On su Wii 

Il terrore interattivo

Ju-On: Rancore ha fatto parte della nuova ondata di film horror nipponici che sono riusciti ad affermarsi in tutto il mondo, in virtù del loro particolare stile e della tematica metafisica di cui evidentemente il cinema occidentale di questo genere aveva bisogno.

Non stupisce il fatto che il titolo sia in procinto di diventare anche un videogioco, ma può sembrare strano che la piattaforma prescelta per l'esperienza sia Wii. Il videogioco di Ju-On: Rancore è stato sviluppato proprio in collaborazione con il regista Takashi Shimizu, e si presenta come un "simulatore di paura", nel quale si deve utilizzare il Wii remote come una torcia mentre avanziamo nei tetri scenari che faranno da sfondo alla storia. Un complesso sistema di misurazione dei "sussulti" del giocatore (o almeno così dicono) dovrebbe adattare i contenuti e il ritmo di gioco all'emotività dell'utente.

Questo è quanto si legge nel comunicato stampa, per quanto riguarda la storia: "La terrificante avventura si svolge in tetri edifici abbandonati dove aleggia una maledizione che colpisce tutti coloro che si addentrano nella aeree maledette. La maledizione è stata originata dal cruento omicidio di una modesta casalinga giapponese di Nerima e ha contagiato Erika Yamada mentre andava alla ricerca del suo cane in un magazzino abbandonato. Ora l'intera famiglia di Erika è in pericolo, la maledizione può colpire tutte le persone che entrano in contatto con i "contagiati". L'unica soluzione è affrontare questa minaccia, una sfida a cui ognuno deve fare fronte per liberarsi per sempre dalla dannazione che l'ha colpito."

Il gioco arriverà in Italia il 23 ottobre pubblicato da Rising Star Games.

Immagini di Ju-On: Rancore

TI POTREBBE INTERESSARE