Call of Duty: Modern Warfare 2Infinity Ward sulla questione Modern Warfare 2 e server dedicati 

Piena fiducia in IWnet e cap a 9 giocatori contro 9

Mackey McCandlish e Ryan Lastimosa di Infinity Ward hanno recentemente avuto un incontro online, in chat, con alcuni membri della community di Best Buy, e hanno parlato di diversi aspetti riguardanti Modern Warfare 2.

VG247 ha focalizzato l'attenzione su alcune dichiarazioni effettuate dai due sviluppatori di Infinity Ward riguardanti in particolare il multiplayer online e la questione sui server. Sono in molti a chiedere l'apertura di server dedicati per il nuovo FPS di Activision, ma il team è alquanto sicuro sulla scelta effettuata di utilizzare la piattaforma IWnet, con un sistema di collegamento peer to peer. "Pensiamo che la versione PC sia ottima in questa forma, abbiamo lavorato molto su IWnet nello sforzo di rendere l'esperienza PC migliore per tutti gli utenti. Crediamo fermamente che Modern Warfare 2 sia meglio di Call of Duty 4", dicono McCandlish e Lastimosa, "la ragione per cui esiste iwnet è per migliorare il gameplay per gli utenti, se ci fosse bisogno di qualcos'altro in futuro ci penseremo a tempo debito".

Sulla questione della petizione stilata dagli utenti per chiedere l'utilizzo dei server dedicati, i due rispondono con un certo scetticismo: "tutto quello che posso dire è che l'abbiamo cambiato per renderlo un'esperienza migliore e più immediata. Inoltre, non tutti i 178.000 nomi sono proprio leciti, 402 persone risultano da firme multiple effettuate da vari utenti". Un'altra informazione importante riguarda il limite supportato dei giocatori online: "le partite possono ospitare un massimo di 9 giocatori contro 9, il software ha una grande tolleranza in termini di latenza".
Infinity Ward sulla questione Modern Warfare 2 e server dedicati

TI POTREBBE INTERESSARE