Dante's Inferno, Mass We Pray e il marketing "infernale"  0

L'Eresia corre sul web

Si rivela oggi la vera natura di quel misterioso Mass We Pray comparso qualche giorno fa, con un video francamente troppo assurdo per essere vero.

Al di là dei giudizi di ordine religioso, la struttura stessa del gioco presentato faceva pensare in effetti ad un falso, e tale si è oggi dimostrato. Electronic Arts, non nuova a trovate bizzarre (nonché decisamente controverse) per la campagna promozionale di Dante's Inferno, rivela oggi che il simulatore di preghiera è in verità parte del marketing virale legato proprio all'action game dantesco.

Sul presunto sito di Mass We Pray, cliccando sulla sezione "pre-order", si raggiunge ora un nuovo trailer per Dante's Inferno: il fil rouge? Ovviamente l'"eresia". Non si può dire che non ci sia un certo lavoro di concetto dietro, e se non altro ci si può sentire un po' sollevati nel sapere che non esiste veramente un gioco nel quale dobbiamo usare il controller di Wii come una croce con cui lanciare l'acqua santa o cospargere l'incenso per "avanzare di tre panche" in chiesa. Almeno per ora.