L'intelligence britannica recluta personale attraverso Xbox Live  14

Come Chuck!

Sembra diventare realtà quello che è capitato di vedere finora in telefilm o simili: trasformare semplici videogiocatori in spie internazionali (o qualcosa del genere).

L'organizzazione di intelligence britannica GCHQ, che lavora insieme ai noti enti MI5 e MI6 di James Bondiana memoria, ha organizzato una campagna promozionale per il reclutamento di nuove leve tra l'utenza di Xbox Live. Questa si concretizzerà in una serie di banner pubblicitari che compariranno sulla dashboard delle Xbox 360 del Regno Unito, alla ricerca di utenti tra i 18 e i 34 anni di età che dimostrino una particolare "brillantezza di pensiero, capacità di problem solving e lavoro di squadra", si legge su un articolo del Guardian.

A quanto pare queste capacità saranno testimoniate anche dall'attività online degli utenti che decideranno di candidarsi, ma non è chiaro come queste vengano monitorate da GCHQ. "Oltre all'analisi di minacce tradizionali, il lavoro di GCHQ riguarda anche l'aiuto per i dipartimenti governativi, come il Ministero della Difesa, in modo da proteggere i loro sistemi di comunicazione", ha riferito una portavoce dell'ente, "questo significa che possiamo offrire un addestramento eccellente e ottime carriere per coloro che possiedono capacità tecniche specialistiche". A scuola di spionaggio su Xbox Live, dunque.