SviluppatoreMiyamoto non sarebbe stato in grado di entrare in Nintendo, al giorno d'oggi 

Lo dice lui stesso

In un'intervista concessa a Edge (come riporta Eurogamer.net), Miyamoto ha rilasciato un dichiarazione davvero particolare: riconoscendo l'aumentato livello di sfida che contraddistingue il mondo del lavoro odierno, e i sempre più alti standard necessari per essere presi in considerazione, il creatore di Mario e Zelda sostiene che con la sua formazione non sarebbe stato in grado di entrare in Nintendo.

"Nintendo è diventata una di quelle compagnie dove coloro che escono dai college e dalle buone università vorrebbero tanto lavorare", ha spiegato Miyamoto, "di conseguenza, la competizione è diventata veramente forte per certe posizioni e questo significa che un sacco di recenti reclute in Nintendo posseggono i più alti riconoscimenti da college prestigiosi e università".

Al che, il game designer-icona della casa di Kyoto confida: "spesso lo dico a Satoru Iwata: se stessi cercando di trovare lavoro qui oggi, io, con il mio diploma di scuola superiore, probabilmente non riuscirei ad entrare in Nintendo!"
Miyamoto non sarebbe stato in grado di entrare in Nintendo, al giorno d'oggi

TI POTREBBE INTERESSARE