Castlevania: Lords of ShadowLords of Shadow stava per non essere un Castlevania 

Troppo diverso dalla struttura storica

Strano titolo, ne conveniamo, ma è stata la stessa Konami a riferirlo a Game Reactor (secondo quanto riportato da VG247): Castlevania: Lords of Shadow rappresenta una deviazione talmente netta dal normale quadro di Castlevania da far dubitare lo stesso publisher sull'inserimento del gioco come capitolo interno alla serie.

"E' una deviazione alquanto radicale dalla struttura storica di Castlevania e qui c'è stato un po' di nervosismo sul fatto che non potesse essere accettato come parte della serie", ha affermato Dave Cox di Konami. "Essendo così diverso, i manager hanno deciso di annunciarlo inizialmente solo come Lords of Shadow, e poi, vista la reazione del pubblico, applicare il nome Castlevania facendolo diventare un vero e proprio nuovo capitolo della serie.

Si spiega così la presentazione graduale avvenuta tra la Games Convention del 2008 e l'E3: nel primo caso infatti fu presentato un certo Lords of Sahdow che è poi diventato a tutto gli effetti Castlevania: Lords of Shadow, con la benedizione di pubblico e publisher. Il gioco, in effetti, si presenta alquanto diverso da come siamo soliti intendere Castlevania: a partire dalla rappresentazione tridimensionale per arrivare alla struttura aperta che lo caratterizza, con tanto di idee alternative apportate da Hideo Kojima in persona. Il tutto previsto per il prossimo anno su Xbox 360 e PlayStation 3.
Lords of Shadow stava per non essere un Castlevania

TI POTREBBE INTERESSARE