Dati di VenditaGli analisti di EEDAR approvano i posticipi al 2010 

Una mossa saggia, secondo Jesse Divinich

Di certo saranno piaciuti poco ai videogiocatori, ma tutti i posticipi imposti recentemente dai publisher alle uscite di fino anno, molte delle quali slittate all'inizio del 2010, hanno incontrato l'approvazione di Jesse Divinich, analista del gruppo EEDAR, che ha valutato come una buona mossa strategica lo slittamento in massa.

La manovra, che si è sviluppata gradualmente fino ad assumere i connotati di un vero e proprio esodo imponente, dalle dimensioni forse senza precedenti nell'industria videoludica, ha visto spostare dall'ultimo trimestre del 2009 al primo del 2010 una quantità enorme di titoli, tra i quali Bayonetta, Army of Two, Dark Void, MAG, BioShock 2, Dante's Inferno, Lost Planet 2, Heavy Rain, Aliens Vs Predator, Final Fantasy XIII, Battlefield: Bad Company 2, God of War III, Mass Effect 2, Splinter Cell Conviction, No More Heroes 2 e Red Steel 2, tanto per citarne alcuni.

Secondo Divinich "i publisher che intenzionalmente hanno spostato i loro titoli tripla A previsti per le vacanze natalizie al 2010 hanno effettuato una scelta appropriata e realizzeranno probabilmente degli introiti decisamente maggiori con l'uscita post-natalizia". La gran paura è derivata in gran parte dall'uscita quasi contemporanea di Call of Duty: Modern Warfare 2, Assassin's Creed 2 e New Mario Bros. Wii, che da soli hanno sbancato il mercato natalizio rendendo effettivamente più difficile la convivenza con altri titoli.

TI POTREBBE INTERESSARE