Dungeons & Dragons Online: StormreachAtari contro Hasbro per i diritti di Dungeons and Dragons 

Problemino emerso dopo gli accordi con Namco Bandai

Dopo anni di civile convivenza e fruttuosa partnership, Hasbro ha deciso di accusare Atari di aver infranto i termini dell'accordo sui diritti di Dungeons & Dragons.

Il publisher videoludico avrebbe commesso frode e avrebbe rotto i termini del contratto per il brand D&D. In effetti, la questione sarebbe legata ad un terzo accordo preso tra Atari e Namco Bandai sul gioco in questione, giudicato a quanto pare come non rientrante nei termini iniziali dell'accordo: "Dungeons and Dragons è controllato da Hasbro attraverso la sussidiaria totalmente acquisita Wizards of the Coast, che ha scoperto quest'anno come Atari sia entrata in un accordo di sub-licensing non autorizzato con Namco Bandai Partners per i diritti del videogioco Dungeons and Dragons.

Da parte sua, Atari non sembra aver ancora formulato una contromossa precisa, ma si è limitata a rispondere in tono ben poco amichevole: "Hasbro ha tirato fuori queste illazioni, in un apparente tentativo di cercare di riprendersi i diritti in maniera non corretta, diritti concessi ad Atari". Tiro salvezza contro squadra di avvocati.
Atari contro Hasbro per i diritti di Dungeons and Dragons

TI POTREBBE INTERESSARE