Ancora incerto il futuro di WoW in Cina  9

Ma non quello dei cinesi su WoW

Da novembre, ormai, World of Warcraft è bloccato in cina e sembra che il suo futuro sia sempre più incerto. Tuttavia una decisione definitiva per le controversie del colosso Blizzard dovrebbe essere presa già entro questo mese, quando la Genarl Administration of Press and Publication ed il Ministero della Cultura stabiliranno se effettivamente NetEase, operatore a cui si appoggia Blizzard sul territorio per il suo MMO, abbia o meno violato le regolamentazioni locali. Una buona notizia per gli utenti cinesi che, quanto meno, sapranno entro breve se potranno o meno tornare su Azeroth.