Francia: pugno duro contro la pirateria  90

Legge entra in vigore...

È stata approvata in Francia, dopo un periodo piuttosto lungo di consultazione, la nuova legge anti pirateria sponsorizzata direttamente dal capo dello stato Sarkozy.
La normativa prevede tre step ben definiti, per altrettante pene rispettive, indicate verso coloro che sono colti a scaricare attraverso internet produzioni di vario tipo coperte da copyright: al primo sgarro è previsto un semplice avvertimento via e-mail, al secondo tramite raccomandata, mentre al terzo l'indiziato deve presentarsi davanti a una giuria che può decidere tra una multa e la forzata disconnessione a tempo determinato. Decisivo il fatto che a essere punito sarà sempre e comunque il titolare della connessione e non il reale artefice del misfatto.
A monitorare il tutto sarà l'Hadopi, l'Alta Autorità per la diffusione delle opere e la protezione dei diritti su Internet, che avrà il delicato compito di fare da intermediario tra chi detiene i diritti e chi, invece, fornisce gli strumenti di connessione (a meno che non corrispondano).
Pare che la Francia stia tentando di estendere con una proposta concreta tale normativa a tutti i territori inseriti all'interno della Comunità Europea.