Final Fantasy VIIPoche possibilità di un restyling per Final Fantasy VII? 

Idee confuse...

È un continuo di indiscrezioni, affermazioni rilasciate e poi smentite il vortice che ruota attorno a Final Fantasy VII, o meglio che circoscrive un suo potenziale ritorno sotto una veste, però, che questa volta sarebbe next-generation. Ogni volta che Yoshinori Kitase - uno delle menti del titolo - parla ed esprime un'opinione, pare essere inspiegabilmente tutto l'esatto contrario della precedente affermazione. È successo più volte da un paio di mesi a questa parte, ma gli ultimi due casi paiono davvero lampanti. Si tratta inizialmente di un'intervista rilasciata al portale Gametrailers (che trovate in calce), nella quale Kitase ammette di voler fortemente un restyling attuale del vecchio episodio di Final Fantasy VII (probabilemnte il più riuscito del franchise), per poi smentirla poco dopo durante un intervento ai microfoni di TechDigest, ai quali riferisce ben altro. Kitase in questa occasione afferma precisamente che per fare un rifacimento del settimo capitolo della saga, e all'altezza soprattutto dal punto di vista tecnico di Final Fantasy XIII, ci vorrebbero almeno tre quattro anni di sviluppo, aggiungendo in più che una cosa del genere sarebbe pianificabile solo se il tempo necessario alla realizzazione del progetto fosse intorno a non più di dodici mesi. Insomma, al momento, ma potremmo essere smentiti domani, questo Final Fantasy VII next-gen "non s'ha da fare".