Software HouseIl Regno Unito taglia le tasse per l'industria videoludica 

Fantascienza da queste parti

Si tratta di un trend che sembra giustamente voler diffondersi tra i paesi più attivi nello sviluppo videoludico: anche il Regno Unito ha deciso di tagliare le tasse per il segmento videoludico dell'industria informatica.

Purtroppo, non sono poi molti i governi che hanno capito il potenziale insito nello sviluppo dei videogiochi, pertanto ci si trova più spesso a veder osteggiato questo pur fiorente business piuttosto che facilitato nella sua opera.

Anche il Regno Unito dunque si allinea a quanto effettuato tra gli altri paesi in Francia e Canada: il Governo inglese, sotto l'iniziativa del cancelliere Alastair Darling annuncia il suo programma di sgravi fiscali per le industrie basate sulla produzione di videogiochi, in maniera analoga a quanto già varato per l'industria cinematografica. Questa operazione dovrebbe creare terreno fertile in UK per l'apertura di nuovi studi oltre che far agire quelli esistenti con una maggiore tranquillità economica. D'altra parte, negli ultimi 18 mesi da quanto lo Stato del Quebec ha deciso di abbassare notevolmente le tasse per publisher e sviluppatori, il Canada ha visto aumentare l'industria ad essi collegata del 18%, mentre quella britannica calava sensibilmente.
Il Regno Unito taglia le tasse per l'industria videoludica

TI POTREBBE INTERESSARE