Gamecrush: giocare con le donne non è mai stato così semplice  29

Questione di soldi

Basta pagare. GameCrush è una particolare iniziativa che incrocia il gaming online con le agenzie di incontri (per non andare in ambiti più scabrosi), mettendo in contatto un giocatore accanito con una bella fanciulla, dietro ovviamente al pagamento di una certa cifra. Una cosa piuttosto inedita nel mondo dei videogiochi.

In sostanza, si tratta di iscriversi sul sito dell'organizzazione e creare un account (si deve essere maggiorenni), dopo di che è possibile selezionare la propria "compagna di giochi" all'interno dell'elenco a disposizione (completo di profili e fotografie) e quindi giocare con questa a pagamento, per un periodo limitato di tempo.

Non è chiaro se il servizio funzioni solo in nord America, in ogni caso al momento è limitato solo ai giochi Xbox Live o a quelli in flash presenti direttamente sul sito di GameCrush, ma è prevista l'estensione a PS3, Wii e World of Warcraft. La registrazione dell'account è gratuita ma si deve poi comprare i crediti per entrare nel vivo dell'azione: con 8,25 dollari si acquistano 500 crediti, buoni per una partita (400 crediti) e con un avanzo di 100. Una partita su Xbox Live con la propria "PlayDate" (così si chiamano le gentili donzelle) dura 10 minuti, mentre una sui giochi in flash con supporto di webcam dura 6 minuti. Nel "catalogo" sonopresenti 1.200 PlayDate complete di profilo e fotografie esplicative, con l'utente che può addirittura scegliere il proprio status tra "flirty" e "dirty" (immaginiamo a cosa quest'ultimo possa portare). A quanto pare, l'iniziativa sta già riscuotendo un ampio consenso, visto che il sito ufficiale di GameCrush al momento non è raggiungibile a causa di "un'incredibile riposta degli utenti (più di 10.000 accessi in 5 minuti), cosa che ha costretto gli organizzatori ad aggiungere nuovi server di supporto.