Circa il 40% di unità in più presenti in StarCraft II  0

Rinnovare un mito

Il lead producer di StarCraft II, Chris Sigaty, ha rivelato che il nuovo capitolo del celebre RTS spaziale di Blizzard conterrà una buona quantità di contenuti in più rispetto all'originale, in termini di unità presenti.

Queste dipenderanno soprattutto dalla fazione scelta dal giocatore, ma in media si tratta di un incremento di circa il 40% in più sul totale di unità presenti nel primo capitolo. Lasciare dei legami con il passato era indispensabile per il team di sviluppo, in modo da creare una continuità con quello che è probabilmente il più conosciuto RTS del mondo, ma questo non ha fermato gli sviluppatori dall'innovare in maniera sostanziale l'offerta ludica.

"Lo stesso ordine di costruzione che i giocatori hanno imparato nell'originale non funziona qui", ha detto Sigaty a GamerZines, "stiamo attuando delle evoluzioni che vanno oltre il cambio delle unità, con il 40% di unità in più e differenti da prima a seconda della razza che scegliamo". E poi: "abbiamo effettuato cambiamenti nelle micro-meccaniche di gioco e nel single player abbiamo effettuato tante scelte che rendano ogni missioni differente dall'altra. Ogni singolo livello è basato su un proprio concept, e ci sono diverse meccaniche da imparare in ognuno di questi per poter proseguire nel gioco".