Fusione dei server per Aion  37

E altri aggiornamenti in arrivo

Anche Aion, il recente MMORPG di NCsoft, andrà incontro all'ormai tradizionale procedura di fusione dei server per ovviare al problema della "desertificazione" di alcuni di questi.

Sia in nord America che in Europa avverrà dunque la riduzione del numero dei server con assorbimento delle strutture appartenenti a diversi di questi all'interno di altri, con una tabella di marcia ancora da stabilire ma prevista per le "prossime settimane".

Chris Hager di NCsoft spiega che, seppure non si tratti di un'operazione propriamente piacevole, il "merging" risulta necessario per assicurare un buon bilanciamento di popolazione e risorse all'interno di tutti i server, cosa che ultimamente è mancata in diversi casi, portando a squilibri, mancanza di un'adeguata popolazione di giocatori e conseguente impossibilità di creare gruppi, trovare compagni e gestire le quest e le varie comunità in maniera adeguata. Alla fine dell'operazione, insomma, il gioco risulterà migliorato sotto diversi aspetti. Prevista per il 2 giugno anche la patch 1.9, che aggiungerà nuove abilità a tutte le classi, oltre a migliorare alcuni aspetti delle quest e velocizzare il livellamento dei personaggi. Più avanti verrà messo a disposizione anche un servizio di trasferimento dei personaggi, inizialmente gratuito, mentre per l'autunno è previsto un massiccio aggiornamento con la patch 2.0.