Periferiche iPhoneiPhone 4: il punto su batteria e ricezione 

Altre analisi...

Sono momenti piuttosto caldi in Italia questi ultimi giorni, in quanto a breve Apple dovrebbe annunciare la data di uscita ufficiale di iPhone 4 sul nostro mercato, dopo l'esordio già avvenuto negli Stati Uniti e in alcuni privilegiati paesi europei. Vi avevamo lasciato con un folto riepilogo della situazione del dispositivo; è la volta adesso di un aggiornamento della situazione, che vede protagoniste la nuova e presunta longeva batteria e i consueti battibecchi sui problemi di ricezione evidenziati da alcuni utenti. Ottime le notizie per il primo oggetto di discussione, la batteria, che secondo numerosi test apparsi in rete - in particolare quello di AnandTech - ha avuto finalmente un aumento adeguato delle prestazioni. Ricordiamo che all'esordio di iPhone 3G la batteria presentava parecchie falle, leggermente aggiustate con il modello 3GS ma sempre lacunose al cospetto dei maggiori smartphone presenti sul mercato, nettamente più performanti per le ore di utilizzo. Insomma, iPhone 4 pare aver beneficiato di un aumento delle prestazioni di oltre il 50% rispetto a 3GS contando un utilizzo completo, ossia modalità telefonica ma anche Wi-Fi, messaggi, foto-video camera e tutto il resto. A riguardo, invece, dei problemi che pare avere iPhone 4 con l'antenna situata sul lato del telefono, è intervenuta Apple stessa con un comunicato, o meglio una lettera indirizzata ai possessori di iPhone 4. Il sunto, riportato dal portale Theapplelounge , è questo: "La nostra formula, in diversi casi, mostra erroneamente due barre in più di quanto dovrebbe per una determinata potenza del segnale. Per esempio, a volte mostriamo quattro barre quando dovremmo mostrarne solamente due. Gli utenti che notano una caduta del segnale di diverse barre quando afferrano il loro iPhone in un certo modo si trovano di solito in un'area coperta da un segnale molto debole, ma non se ne accorgono perchè mostriamo erroneamente quattro o cinque barre". Tradotto, il problema pare essere quindi di natura software piuttosto che hardware, che andrebbe risolto, il condizionale è d'obbligo, semplicemente con un aggiornamento firmware. Attendiamo novità in merito.
iPhone 4: il punto su batteria e ricezione

TI POTREBBE INTERESSARE