Warhammer Online: Age of ReckoningBioWare Mythic contro Real ID 

Assolutamente contrari

L'iniziativa intrapresa da Blizzard con "Real ID", ovvero il nuovo sistema di registrazione degli account su Battle.net che prevedeva l'utilizzo di nomi e dati reali degli utenti all'interno dei forum collegati a StarCraft II, ha sollevato pronte risposte battagliere da parte degli utenti, spingendo lo stesso team di sviluppo a tornare indietro sulle proprie decisioni e modificare il sistema Real ID in modo da salvaguardare maggiormente la privacy.

Oggi, anche BioWare Mythic, ovvero la nuova Mythic sotto il controllo di BioWare, addetta alla gestione di Warhammer Online fa sapere di non condividere assolutamente l'idea iniziale di Blizzard, e che "non chiederà mai agli utenti" l'obbligatorietà di rendere pubblici i dati personali dei giocatori.

"Combatterei una decisione del genere con tutte le forze", ha detto in proposito il producer Carrie Gouskos, "ho avuto alcune brutte esperienze personali, all'interno di community online, legate alla pubblicazione dei dati reali, per quanto mi riguarda, sono completamente a sfavore". D'altra parte, Gouskos ha visto con piacere la pronta reazione del pubblico al tentativo di Blizzard: "la loro community ha reso molto chiara la risposta giusta" ad una tale iniziativa.
BioWare Mythic contro Real ID

TI POTREBBE INTERESSARE