Periferiche WiiI risultati finanziari di Nintendo: calo nelle vendite di DS 

Ouch

Finisce il trimestre fiscale e arriva la stagione dei conti in tasca, nella fattispecie di Nintendo.

Il primo trimestre dell'anno fiscale, chiusosi il 30 giugno 2010 (secondo le strane numerazioni astronomiche dei finanzieri), ha mostrato un calo generale nelle vendite di Nintendo DS pari al 44% rispetto all'anno scorso, con una corrispondente ma molto più contenuta riduzione delle vendite del software per il portatile pari al 22,9%. Si parla di 3,15 milioni di Nintendo DS venduti e di 22,42 milioni di giochi venduti per tale console, nel trimestre in questione.

Secondo Nintendo, il calo è dovuto a "pochi nuovi titoli" di spessore per Nintendo DS, in particolare. Da parte sua, Super Mario Galaxy 2 è stato in grado di totalizzare 4,06 milioni di copie vendute nel mondo dalla sua uscita avvenuta tra maggio e giugno, peraltro trascinando le vendite di Wii che sono aumentate del 36,6% fino a 3,04 milioni. Tuttavia, il software per Wii ha subito una flessione del 9,3% arrivando a 28,17 milioni. Sul piano generale, è stata registrata una perdita netta di 25,2 miliardi di yen (circa 220 milioni di euro) con vendite nette abbassate di 25,6% fino a 188,6 miliardi di yen, con perdite concentrate soprattutto sul mercato occidentale.

TI POTREBBE INTERESSARE