Kinect leggeva il linguaggio dei segni, ma costava troppo  80

Downgradato per risparmiare

Nei giorni scorsi si è sentito parlare di come Kinect sembrasse leggere il linguaggio dei segni adottato dai sordomuti. Era una notizia interessante quella dell'inserimento di tale supporto, per molte ragioni e funzionalità. Sembra tuttavia che la versione finale del dispositivo Microsoft non conterrà tale supporto una volta rilasciato sui nostri scaffali. Il motivo fra la discrepanza fra i progetti dei prototipi ed il modello finale non si limita a questo, apparentemente. Il Kinect originale aveva una risoluzione molto maggiore, circa il doppio del modello finale di 320x240, ed era in grado di riconoscere non solo gli arti dei giocatori, ma addirittura le dita, cosa che la versione definitiva non potrà fare. Chiaramente il riconoscimento delle singole dita permetteva di conseguenza il riconoscimento del linguaggio dei segni, impossibile senza questo livello di dettaglio. Il motivo per cui le capacità di Kinect sono state ridotte in questo modo risiede sostanzialmente nei costi permettendo a Microsoft di non andare in forte perdita alla vendita a 150$ di ogni singolo hardware. Rischio che in ragione dell'incertezza del successo che avrà o meno il dispositivo l'azienda evidentemente non si sente di correre.
Staremo a vedere cosa deciderà il futuro.