SviluppatoreKeita Takahashi lascia Namco 

E smette con lo sviluppo videoludico?

Il creatore della serie Katamari, ovvero l'eclettico Keita Takahashi, ha infine deciso di lasciare Namco Bandai.

Il personaggio in questione già da tempo aveva espresso la volontà di esplorare nuovi orizzonti, come dimostra l'attuale impegno nella creazione di un parco giochi a Nottingham e una certa insofferenza, sempre mascherata con il suo particolare senso dell'umorismo, nei confronto dell'industria videoludica che l'avevo portato anche a rifiutarsi di sviluppare ulteriori seguiti per la serie che l'ha reso famoso, decidendo invece di concentrarsi sul folle Noby Noby Boy. D'altra parte, la sua idea sullo sviluppo videoludico si è spesso scontrata con le logiche di mercato, avendo lui sempre sostenuto la necessità di tornare a sperimentare ed eventualmente creare giochi che piacciano agli stessi sviluppatori, e non soltanto adagiarsi su formule rodate e sicuramente di successo.

La scelta di lasciare Namco Bandai potrebbe significare l'abbandono totale del mondo dello sviluppo videoludico, sebbene la cosa non sia ancora chiara. Ci auguriamo che Takahashi, viste le sue propensioni, rientri in pista scegliendo lo sviluppo indipendente.

TI POTREBBE INTERESSARE