5000 espulsioni da Battle.net per scorrettezze in StarCraft II  63

Il martello del ban

Solo il mese scorso Blizzard aveva annunciato di voler adottare il pugno di ferro nei confronti dei "cheater" già attivi su StarCraft II, procedendo a ban ed espulsioni varie a seconda dell'entità dei misfatti, e già in questi giorni si palesano i primi risultati della "purga".

Secondo quanto riferito dallo stesso team di sviluppo, più di 5000 utenti sono stati "bannati" da Battle.net, tra espulsioni e sospensioni temporanee dell'account. "Oltre a colpire lo spirito di giusta competizione che è essenziale per giocare su Battle.net", dice un comunicato ufficiale di Blizzard, "cheating e hacking possono portare a problemi di stabilità e performance con il servizio". Pertanto, l'azione dura da parte del team si è resa necessaria.