Non c'è ancora bisogno di un Wii 2 per l'anno prossimo, dice Fils-Aime  41

Arriviamo a 45 milioni e poi parliamone

Reggie Fils-Aime sostiene che non ci sia ancora "bisogno" di un successore per Wii, almeno non nel 2011.

Secondo il presidente di Nintendo of America, potremo parlare di un Wii 2, o comunque si chiamerà la nuova macchina, una volta che la base installata di Wii raggiungerà i 45 milioni di unità negli Stati Uniti, a quel punto penseremo ad una "nuova generazione".

Insomma, la vita dell'attuale Wii secondo Nintendo è ancora molto lunga, sostenendo peraltro che nonostante la flessione delle vendite registrata durante quest'anno gli ultimi mesi del 2010, con Natale e festività varie, porteranno ad una nuova accelerazione del mercato.