Sadomaso edulcorato in Disgaea 4  22

Cavalli di legno diventano gattoni dai denti a sciabola

La serie Disgaea ci ha già abituato ad una certa ambiguità di fondo tra l'apparente carineria di facciata e una certa profonda cattiveria che contraddistingue l'ambientazione di gioco, condita da ironia e da un velato elemento sexy tipico di certe produzioni nipponiche.

Certe idee presenti nel quarto capitolo (di cui abbiamo riportato il nuovo trailer), tuttavia, sembrano siano state giudicate un po' eccessive ancora prima dell'uscita del gioco. In particolare, secondo quanto riportato da Kotaku, pare che gli sviluppatori abbiano deciso di eliminare un "cavallo di legno" tra gli oggetti utilizzabili. Quest'ultimo è uno strumento di tortura ideato nel XV secolo in Giappone, recuperato all'interno dell'immaginario sadomaso anche attuale, legato ad un utilizzo femminile "particolare".

Come mostra l'immagine sottostante, il cavallo di legno è stato sostituito da una sorta di innocuo (ma non troppo) gattone dai denti a sciabola, al quale è comunque sempre possibile "legare mani e gambe" delle signorine all'interno di particolari sessioni di gioco. Da notare, sempre secondo il sito in questione, il cambiamento in questa circostanza dell'opzione "talk dirty" in un apparentemente più innocuo "hubba hubba talk".