The Elder Scrolls V: SkyrimAncora dettagli per Skyrim 

Nuove informazioni per il quinto The Elder Scroll

Finalmente arrivano nel dettaglio le informazioni emerse dalla chiacchierata tra GameInformer e Todd Howard di Bethesda.

Come abbiamo anticipato in nottata pubblicando il primo screenshot, The Elder Scroll V: Skyrim utilizzerà un nuovo engine e avrà un nuovo sistema in grado di generare quest dinamiche.
Nello specifico il Creation engine, che è già stato testato con le ombre dei precedenti titoli Bethesda, consente di creare alberi complessi, dotati di rami capaci di ondeggiare al vento indipendentemente l'uno dall'altro.
Ma la feature più interessante riguarda gli effetti climatici che, a quanto pare, torneranno a stupire come accadeva in Morrowind. Infatti, oltre ad un miglioramento nella gestione delle precipitazioni, è stata confermata la capacità della neve di accumularsi ricoprendo il terreno.

Un'altra notizia rilevante riguarda invece le animazioni. Skyrim sarà infatti uno dei primi titoli di rilievo a utilizzare l'Havok Behavior. Possiamo quindi aspettarci un netto miglioramento nelle animazioni che sono uno dei pochi punti deboli di Bethesda. Il software per le animazioni sarà ovviamente utilizzato anche dare vita ai draghi che saranno le star assolute di questo nuovo The Elder Scroll.
E ci sono anche notizie sul versante dell'intelligenza artificiale. Il motore Radiant AI usato nei titoli Bethesda è stato infatti arricchito e perfezionato. Inoltre i dialoghi di Skyrim non saranno più gestiti attraverso un frame specifico ma sarà possibile chiacchierare con un oste mentre questo continua a servire i clienti o a pulizie il proprio locale.

TI POTREBBE INTERESSARE