Skyrim - si entra nel dettaglio  90

Oltre alla conferma del nuovo combat system arrivano alcune notizie sul mondo di gioco

Nuovi dettagli relativi a Skyrim sono apparsi su una rivista olandese e sono stati tradotti da un utente di Neogaf.







- Skyrim circa la stessa estensione di Oblivion.
- Le animazioni (anche quelle del personaggio principale) sono molto migliorate.
- Tutti oggetti nell'inventario sono 3D e possono essere esaminati. Questa possibilità sarà sfruttata anche per alcuni puzzle.
- I libri sono nuovamente tridimensionali e sfogliabili come in Morrowind.
- Il team è focalizzato al miglioramento delle espressioni facciali senza ovviamente appesantire l'engine.
- Confermate le animazioni speciali per le uccisioni stealth.
- Nessun supporto al Kinect che userebbe troppe risorse.
- Il titolo sarà molto simile su PS3, 360 e PC anche se ovviamente quest'ultimo avrà la possibilità di impostare l'antialiasing e di usare risoluzioni maggiori.
- La fisica dell'arco è stata presa da un mod per Oblivion.
- Nessun level cap, ma non sarà comunque possibile ottenere tutti i perk con un personaggio.
- 20 ore per la quest principale. Centinaia, al plurale, per le quest secondarie.
- Cinque grandi città e 130 dungeon.
- La difficoltà dei dungeon è dinamica ma si congela quando il personaggio vi accede per la prima volta.
- Si può usare il viaggio istantaneo per raggiungere posti già visitati in precedenza.
- La main quest è meno totalizzante rispetto ai portali di Oblivion e affrontare le quest secondarie non da più la sensazione di fare qualcosa di inutile.
- I draghi non sono rari e ogni volta che ne affronteremo uno questo ci permetterà di diventare più forti.
- Ma si rimane nel Low-Fantasy.
- Più trappole e puzzle.
- La Dark Brotherhood è tornata.

Fonte: Neogaf