HomefrontLa versione giapponese di Homefront non contiene Kim Jong-il 

Non ci possono essere riferimenti diretti al leader nord coreano

Spike si sta facendo una certa esperienza nel trasportare giochi occidentali, soprattutto sparatutto, sul mercato nipponico, tendenza già avviata con Metro 2033, Red Faction: Guerrilla e confermata con Homefront.

Quest'ultimo avrà però bisogno di alcune ulteriori manovre di adattamento per essere accettabile all'interno dei regolamenti nipponici sulla commercializzazione dei giochi. Uno degli elementi più evidenti è l'eliminazione dei riferimenti diretti a Kim Jong-il, che appare nel gioco all'interno di alcuni filmati e immagini reali. In particolare, in maniera effettivamente piuttosto discutibile, gli sviluppatori hanno inserito la morte di Kim Jong-il all'interno del filmato di presentazione con tanto di immagine in primo piano del leader nord coreano, cosa che deve essere eliminata per il mercato nipponico.

Il nome di Kim Jong-il e le immagini ad egli relative verranno dunque rimosse per il Giappone, sostituite da riferimenti vaghi come "un paese del nord" e un "leader del nord". Possiamo solo immaginare le interpretazioni che ne verrebbero fuori da una distribuzione in queste condizioni all'interno del mercato italiano.

Fonte: Joystiq

TI POTREBBE INTERESSARE