Periferiche PS3Sony all'attacco di vari hacker della scena homebrew 

La causa con GeoHot, a quanto pare, era solo l'inizio

Dopo aver citato in giudizio l'hacker GeoHot, Sony sta cercando di individuare un gran numero di altre importanti figure della scena homebrew allo scopo di eliminare sul nascere qualsiasi ulteriore tentativo di hacking su PlayStation 3.
I nomi a cui i legali di Sony stanno cercando di risalire sono sicuramente noti nell'ambiente dei custom firmware e dell'homebrew: Cantero, Peter, Bushing, Segher, hermesEOL, Waninkoko, KaKaRoTo, Hermes, Kmeaw e Graf_Chokolo. Per localizzarli, la casa giapponese ha contattato siti come YouTube, Twitter e PayPal, intimando di fornirgli qualsiasi dato in loro possesso per effettuare una tracciatura.

TI POTREBBE INTERESSARE