Visceral: Isaac è un uomo qualunque  58

Non un super-eroe né un marine

Il creative director di Visceral, Wright Bagwell, ha affermato a IndustryGamers che la volontà del team dietro alla creazione del personaggio di Isaac Clarke era basata sul fatto di costruire un "uomo qualunque".

Il senso era creare una persona credibile più che un super eroe, secondo Bagwell: "non volevamo un super-eroe e nemmeno un marine dello spazio, volevamo che vi sentiste come una normale persona qualsiasi", cosa che rende il tutto anche "più spaventoso, dal momento che non ci troviamo ad avere super poteri dalla nostra" per combattere l'orrore.

Il concetto alla base del personaggio è poi ricaduto sulla figura dell'ingegnere, poiché da una parte aveva senso all'interno della storia, come membro di una squadra di controllo inviata verso l'Ishimura abbandonata e dall'altra, essendo chiaramente un personaggio poco incline agli scontri e ai combattimenti, avrebbe aumentato l'impatto horror di eventi così fuori dal comune.

Fonte: IndustryGamers