1,5 milioni di iscritti per la beta di Star Wars: The Old Republic  18

L'interesse non è in discussione

Se il buon giorno si vede dal mattino, EA, BioWare e LucasArts hanno ben poco da temere sulla fruttuosità commerciale del progetto Star Wars: The Old Republic.

Qualche giorno fa EA aveva affermato la necessità di raggiungere 500.000 sottoscrizioni per rendere profittevole l'ambizioso MMORPG su Star Wars e la prima risposta del pubblico alla chiamata alle armi pare essere convincente. Certo, si tratta di una beta gratuita, quindi non troppo indicativa del successo commerciale del gioco, ma intanto l'interesse è evidente.

Il CFO di EA, Eric Brown, ha annunciato durante la presentazione al Lazard Capital Markets Technology & Media Day che quasi 1,5 milioni di persone si sono iscritte al beta test di Star Wars: The Old Republic finora. Dunque l'interesse non sembra essere in discussione, l'obiettivo piuttosto è quello di mantenerlo a lungo, anche quando il gioco sarà lanciato e gli abbonamenti attivi: "non siamo molto preoccupati per quanto riguarda la richiesta iniziale, siamo piuttosto concentrati sul fatto di mantenere l'interesse attivo e compiere un ulteriore passo verso l'espansione della base con l'acquisizione di utenti che non hanno mai giocato ad un MMO, ma sono interessati in Star Wars". Altro problema sarà il bilanciamento del gioco tra gli esperti del genere e coloro che vi si avvicinano per la prima volta: "se facciamo tutto bene, puntiamo ad un mercato che potrebbe arrivare a 12 milioni di persone". Per quanto riguarda gli abbonamenti, al momento EA è propensa a sfruttare la classica sottoscrizione mensile, ma non è escluso che vengano successivamente introdotte metodologie diverse come le micro-transazioni.

Fonte: VG247