Software HouseAnonymous dichiara guerra a Sony 

Operazione Sony

Un nuovo sfidante entra nella battaglia aperta tra Sony e la comunità di hacker, questa volta con tanto di dichiarazione di guerra ufficiale.

Il gruppo Anonymous ha scritto sul proprio sito (dove peraltro era comparso in precedenza anche un comunicato contro il Ministero dell'Istruzione italiano) una sorta di annuncio-minaccia al produttore nipponico, evidentemente in risposta alla persecuzione legale di GeoHot e Graf_Chokolo da parte di Sony: "Congratulazioni Sony", vi si legge, "hai ottenuto l'attenzione completa di Anonymous". E poi: "le tue recenti azioni legali contro i nostri compagni hacker, GeoHot e Graf-Chokolo non ci hanno solo allarmato, ma ci sono parse anche completamente imperdonabili".

Secondo quanto riportato da Venture Beat l'iniziativa si inserirebbe all'interno del progetto Operation Payback, che ha portato parte della comunità di hacker ad attaccare varie compagnie ritenute colpevoli di lavorare contro Wikileaks, anche se in questo caso la motivazione sembra legata strettamente alle vicende recenti di Sony contro gli hacker in questione. Al momento non si rilevano attacchi partiti in seguito alla dichiarazione, ma l'avvertimento pare alquanto minaccioso. Nel frattempo, continua il processo contro GeoHot a seguito della pubblicazione della root key di PlayStation 3.

Fonte: AnonNews

TI POTREBBE INTERESSARE