Nintendogs + CatsAdotta un cucciolo, Nintendo ti darà una mano! 

La lodevole iniziativa di Nintendo in collaborazione con la Lega Nazionale per la Difesa del Cane

La Lega Nazionale per la Difesa del Cane e Nintendo hanno presentato a Milano il Programma Nintendogs+Cats per la gestione responsabile di cani e gatti. Padrino della mattinata lo showman Edoardo Stoppa, da sempre impegnato nella lotta contro l'abbandono e il maltrattamento degli animali.
Le cifre sono scoraggianti: secondo i dati forniti dal Ministero della Salute, sono infatti più di 92.000 i cani abbandonati che hanno fatto ingresso nei canili presenti sul territorio nazionale nel 2009. Per non parlare poi del periodo estivo, quando si toccano i picchi massimi di abbandoni: il che significa che nei mesi "caldi" di giugno, luglio, e agosto si assiste in media a 650 casi di abbandoni al giorno, 25 all'ora, uno ogni due minuti.
Le ragioni principali di questo fenomeno sono riconducibili al fatto che non è sempre facile rendersi conto di quello che significa avere in casa un cane o un gatto. Per far fronte a questo problema, la Lega Nazionale per la Difesa del Cane e Nintendo hanno attivato il Programma Nintendogs+Cats per la gestione responsabile di cani e gatti, un'iniziativa pionieristica: dal 20 giugno, per la prima volta in Italia, alcuni centri di ricovero e difesa degli animali utilizzeranno un videogioco per contribuire a educare i futuri padroni alle abitudini, esigenze e necessità quotidiane dei loro amici a quattro zampe. Tutti coloro che si recheranno in uno dei canili selezionati (la lista completa verrà pubblicata sul sito legadelcane.org) dalla Lega Nazionale per la Difesa del Cane per adottare un cane o un gatto, una settimana prima dell'adozione riceveranno una console Nintendo 3DS più un software Nintendogs+Cats per abituarsi con il cucciolo virtuale alle mansioni quotidiane che richiede un animale vero.
Attraverso il Programma Nintendogs+Cats per la gestione responsabile di cani e gatti, i futuri adottanti si dovranno prendere cura di un cucciolo virtuale che si comporterà esattamente come un animale in carne e ossa: risponderà alla voce del padrone quando sentirà chiamare il suo nome, gli leccherà affettuosamente il viso ogni qualvolta si avvicinerà allo schermo della console, e giocherà con lui proprio come farebbe uno vero. Ma oltre ai giochi e alle carezze, al pari di ogni animale domestico, il cucciolo virtuale avrà bisogno anche e soprattutto di cure e attenzioni.

TI POTREBBE INTERESSARE