LulzSec ha colpito anche Xbox Live, PayPal e Facebook?  198

Nessuno può più sentirsi al sicuro

LulzSec colpisce ancora, questa volta gli utenti di Facebook, PayPal e Xbox Live.

Il famigerato gruppo di onanisti vergini ha pubblicato ieri, sui siti di file sharing, un file pieno di account di diversi utenti, la maggior parte abitanti nell'america del nord.

Il file è stato velocemente rimosso dai gestori dei servizi, ma LulzSec afferma che è stato scaricato da migliaia di utenti.

L'azienda che ci interessa di più su questo sito, Microsoft, ha dichiarato che Xbox Live non risulta compromesso e che i presunti account rubati sono soltanto delle combinazioni di email e password da provare a inserire per entrare nel servizio.

Fonte: VG247