Valve e il free to play  25

C'è sempre qualcosa dietro

In questi giorni Steam ha aperto le porte ai titoli free to play e la questione ha insospettito i ragazzi del sito Barre de Vie che hanno chiesto a Valve se avesse un interesse diretto nella questione. D'altronde difficilmente il team di Gabe Newell potrebbe guadagnare qualcosa dalle microtransazioni interne di titoli distribuiti gratuitamente.
Ebbene, dietro alla mossa c'era effettivamente qualcosa infatti Valve ha ammesso candidamente che sta per buttarsi nei titoli free to play.
Sebbene non siano stati rivelati dettagli tutti gli indicatori puntano verso DOTA2 come primo esperimento free to play della software house.

Fonte: Barre de Vie