EA: 200 ore per ogni classe in Star Wars: The Old Republic  49

Escluso tutto il resto

Il capo di EA Games, Frank Gibeau, definisce "gigantesco" il nuovo MMORPG di BioWare, ovvero Star Wars: The Old Republic.

Effettivamente, i dati rivelati per l'occasione sono davvero notevoli: Gibeau ha infatti affermato che il gioco contiene 200 ore di gameplay per ogni classe di personaggi, e queste sono conteggiate soltanto per quello che riguarda la "storia" di ognuno di essi, escludendo dunque il crafting, i raid e le componenti multiplayer più classiche per un MMO.

E' stato un lavoro gigantesco per gli sviluppatori, nonché un investimento enorme e rischioso: i costi dello sviluppo sono stati stimati intorno ai 300 milioni di dollari, una cifra che ha fatto interrogare molti, tra stampa e analisti, sull'effettiva possibilità di successo del gioco. Ma non è questo il punto, secondo Gibeau, che pure avrebbe voluto dover pagare meno per il tutto: "quello su cui vogliamo concentrarci è - è un buon gioco ed è pronto per andare sul mercato?" La quantità di contenuti determina necessariamente un innalzamento dei costi, ma si tratta di uno di quei prodotti che, una volta lanciati, sono destinati a permanere sul mercato, ha detto Gibeau. Ultima Online, ha detto l'uomo EA, ha ancora decine di migliaia di abbonati a distanza di dieci anni e porta ancora profitti a EA.

Fonte: GamesIndustry.biz