BethesdaBethesda vuole crescere... internamente 

Lo scopo delle recenti acquisizioni non è solo quello di espandersi

Le acquisizioni e le partnership che negli ultimi anni hanno portato alla crescita esponenziale di Bethesda non sono solo mirate a trasformare la compagnia in un publisher forte ma puntano ad accrescere il potenziale dello sviluppo interno di titoli. Gli acquisti di Bethesda infatti includono molti nomi di spicco della storia videoludica come John Carmack, Harvey Smith, Shinji Mikami e parecchi ex di Starbreeze che sono entrati nella famiglia con l'acquisto di Machine Games. Ma il percorso di crescita non è ancora finito e Pete Hines non ha escluso nemmeno l'acquisto di altri sviluppatori.

Fonte: VG247

TI POTREBBE INTERESSARE