A Team Meat non “fotte nulla” della pirateria  37

Tutta pubblicità

Parlando nel podcast di DarkZero, Tommy Refenes, uno dei creatori di Super Meat Boy, ha dichiarato che al Team Meat non "fotte nulla" della pirateria e che la considerano una specie di forma di marketing.

La teoria è la seguente: mettiamo che 200mila persone abbiano scaricato illegalmente il gioco, le stesse ne parleranno con i loro amici o ne posteranno sui blog. Non potendo ammettere di aver rubato il gioco, la loro diventerà tutta pubblicità che farà crescere le vendite.

Un'altra difesa della categoria fu fatta da Notch, il creatore di Minecraft, che non volle definire la pirateria come un furto: "Se rubi una macchina, l'originale andrà perduta, mentre se pirati un gioco, semplicemente ne avrai più copie in giro per il mondo".

Ovviamente queste prese di posizione sono arrivate dopo che i loro progetti hanno venduto diverse centinaia di migliaia di copie. Chissà se avrebbero detto lo stesso in caso di fallimento.

Fonte: CVG