Dragon's DogmaL'anima strategica di Dragon's Dogma 

La natura action del gameplay di Dragon's Dogma non ridurrà le prospettive del titolo che sarà aperto e pieno di possibilità anche per quanto riguarda il combattimento. Si tratta di una prerogativa di ogni RPG open world che si rispetti, ma capiamo la necessità di chiarificazione di Capcom che, pur essendo al primo tentativo, ha investito ingenti fondi in questo titolo osando nell'integrazione tra mondo aperto e anima action.

Insomma, avremo diverse strade a disposizione per abbattere ogni nemico e inoltre avremo diversi alleati e un sacco di spazio in cui muoverci. La componente strategica sembra dunque assicurata così come dovrebbero esserlo altri elementi di stampo RPG. Infatti, nonostante il team di sviluppo sia per la prima volta alle prese con un gioco di ruolo, Capcom ha chiesto l'aiuto di Makoto Ikehara, designer della serie Breath of Fire.

Il designer ha aiutato il team a creare un'ambientazione fantasy e a popolarla di personaggi credibili. Ci saranno locazioni in quantità, città e una grossa varietà di mostri, più tipica di un RPG che di un action. Il bilanciamento avrà una grande rilevanza e ci saranno abilità per viaggiare rapidamente anche se non sarà possibile agguantare una creatura per poi cavalcarla. Inolte, come abbiamo scoperto nelle ultime settimane, in Dragon's Dogma ci sarà anche la figura della "pedina" ovvero un compagno completamente customizzabile che ci seguirà fedelmente (e potrà essere scambiato con quelli di altri giocatori).

Fonte: Capcom Unity

TI POTREBBE INTERESSARE