Kojima: Metal Gear Solid Rising si distacca dagli altri capitoli  35

Una questione di confini

Nel nuovo numero dell'Official PlayStation Magazine, oltre al breve passaggio già riportato sulla necessità (più o meno) di sviluppare un quinto capitolo per Metal Gear, Hideo Kojima ha anche parlato di Metal Gear Solid: Rising.

Il game designer ha affermato che il gioco si distacca in maniera piuttosto evidente dalla serie regolare, configurandosi come un action game spin-off con protagonista Raiden. E' un'idea nata e cresciuta nella mente di altri, con la quale Kojima non ha avuto molto a che fare. Il creatore della serie ha affermato di aver semplicemente stabilito dei "confini" sia per sé stesso che per il progetto stesso, entro i quali poterlo sviluppare e di aver proposto dei feedback agli sviluppatori da tener presente.

"Anche per quanto riguarda la storia, cerco di non leggerla, perché se lo faccio allora sicuramente mi troverei con qualcosa da dire e mi ritroverei risucchiato nel progetto di nuovo!" Ha rivelato Kojima alla rivista. In generale, il game designer ha lasciato grande libertà d'azione agli sviluppatori, a patto che questi non vadano palesemente contro alla logica e all'ambientazione tipica della serie, nel qual caso chiaramente l'autore di Metal Gear potrebbe muoversi in prima persona per riaggiustare le cose. Metal Gear Solid: Rising tornerà peraltro a farsi vedere durante la serata degli Spike TV VGA, fissata per il 10 dicembre.

Fonte: CVG